Una cena idilliaca.... Gnocchi alla romana!

gnocchi di semolino con parmigiano, funghi porcini e ceci

Il freddo mi porta a cercare certezze, caldi abbracci anche "culinari" da consumare tra le mura di casa assieme alla famiglia riunita dopo le fatiche della giornata. Un piatto caldo, anzi caldissimo delicato nella forma e nel sapore che si fà amare fin dal primo "disco".
La cena è scorsa in armonia e le pance sono state riempite con autentico piacere. E la prospettiva di un lettuccio caldo, poco dopo, è stato il giusto coronamento....

gnocchi di semolino con parmigiano, funghi porcini e ceci

40 gr di burro  - 1 litro di latte - un pizzico di noce moscata - sale q.b. - 250 gr di semolino - 2 turoli d'uovo - 120 gr di parmigiano reggiano - 40 gr di groviera o altro formaggio a scelta





Ponete il latte in un tegame sul fuoco, unitamente a una noce di burro, ad un grosso pizzico di sale, e alla noce moscata. Appena bollirà versatevi a pioggia il semolino, mescolando energicamente con un cucchiaio di legno, per evitare la formazione di grumi. Cuocete il composto a fuoco basso per qualche minuto, fino a che il semolino si sarà addensato, dopodiché togliete il recipiente dal fuoco ed incorporate al composto i due tuorli e gli 80 gr di parmigiano reggiano grattugiato.
Versate il composto ottenuto in una teglia capiente (preventivamente oliata) e dai bordi bassi, e livellatelo con l’aiuto di un coltello leggermente inumidito, ottenendo uno strato di circa 1 cm. Prendete una teglia o delle mini coccottine e oliatela leggermente.

Accendete il forno a 200°.
Non appena il semolino si sarà raffreddato, con l’aiuto di un bicchiere, una tazzina o un tagliapasta di forma tonda, ricavatene tanti dischetti del diametro di circa 5 cm, che andrete ad adagiare nella pirofila sovrapponendo leggermente un disco all’altro. Quando avrete sistemato tutti i dischi nella pirofila, cospargete la superficie con il parmigiano, groviera grattugiato, un goccio d'olio e irrorate il tutto. Mettete la pirofila nel forno già caldo e lasciate gratinare i vostri gnocchi alla romana per circa 15-20 minuti, o finchè si formerà una bella crosticina dorata.

Due piccole porzioni sono state arricchite ulteriormente dalla zuppa di funghi e ceci del giorno precedente. Devo dire che il tutto era perfetto, corposo e "da baita di montagna"... queste le parole esatte di mio marito ;-)

[Se quando dovrete livellare il semolino nella teglia, non vi troverete bene ad usare il coltello, provate a fare questa operazione bagnandovi le mani e premendo con il loro palmo: otterrete un ottimo risultato in minor tempo!

Quando taglierete lo strato di semolino per ricavarne dei dischi, preparate vicino a voi un piattino da caffè con dentro un pochino d’olio che vi servirà per immergervi i bordi del tagliapasta, in modo che il disco di semolino non vi resti attaccato, ma si estragga facilmente.


Esistono molte golose varinati degli gnocchi alla romana: provateli con l'aggiunta di besciamella, che andrà a sostituire il burro fuso, e prosciutto oppure spinaci e besciamella....] 

Commenti

  1. Sono uno dei miei piatti del cuore, li faceva sempre mamma quando io e mia sorella eravamo piccole.
    Mi piace molto l'aggiunta...che sa di bosco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come il "cacio sui maccheroni" ;-)

      un abbraccione

      Elimina
  2. brava Leti questo è davvero comfort food.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero cara...mi ha "confortato" nel profondo :)

      Elimina
  3. ACCIDERBOLINA che buoni!!!!! Avrei grosse difficolta' a scegliere fra le due proposte.

    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora un piattino di entrambi ;-)

      Elimina
  4. E' incredibile come un piatto possa trasmettere serenità. Questo lo fa...
    Anche a me piacciono molto soprattutto quelli preparati dalla mia MAAAAMMAaa.. solo che non me li fa più da un sacco di tempo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova con uno sgurado languido, di solito funziona!

      Elimina
  5. Un piatto ricco che conforta alla fine di una lunga e fredda giornata, dovrei farli più spesso e provare la tua ricetta.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo periodo sarebbe perfetto ogni sera ;-)

      Un bacione

      Elimina
  6. Finalmente si rivedono.....era un po' che non mi imbattevo in gnocchi alla romana sul web....e che gnocchi!!!
    La mia variante preferita è con fiocchi di gorgonzola e camembert, non vorrei correre il rischio di mangiare un piatto leggero e direi che così non lo corro di certo!!!

    Buonissimi ....non solo in montagna!

    un abbraccio,

    Fabi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo forte....vuol dire che la prossima volta seguirò il tuo consiglio e li farò "leggeri leggeri" ;-)

      Un bacione

      Elimina
  7. che famona che mi hai fatto venire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo una forchetta anche per te?

      Buona giornata

      Elimina
  8. Buonissimi gli gnocchi alla romana!

    RispondiElimina
  9. Li ho mangiati la prima volta quando L'araba vinse l'MTC e li propose, e li ho fatti proprio come te. Buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice...

      Un abbraccio

      Elimina
  10. Sapori di montagna che mi sono familiari :-)))) Un piatto davvero coccoloso in questi giorni di freddo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile quanto il cibo possa influire sull'umore...ti cambia una giornata così così in una super :)

      Un abbraccio

      Elimina
  11. ma lo sai che non li ho mai fatti e ne mangiati???li conosco benissimo, di nome, li ho sempre visti preparare di qua, di la!ma mai mangiati!!!!Devo subito rimediare perchè hanno un aspetto favoloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero???? Allora ti invito a provarli! Non li molli più:)

      Elimina
  12. Mi era parso di scorgere dei ceci su quel gustoso gratin di gnocchi. Beh, un piatto così adesso per cena sarebbe davvero una coccola che mi rimetterebbe al mondo. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se potessi spedirli via mail...doppia versione per il caro pulcino!

      Buon week end cara

      Elimina
  13. lo sai che io è da tantissimo che non li preparo....mi hai fatto proprio venire voglia!! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora la prossima volta li facciamo assieme?

      Elimina
  14. Davvero buonissima, anche la presentazione è divina:)un bacio

    RispondiElimina
  15. buonissimi! specie per chi come me da oggi è a dieta.....! un abbraccio !

    RispondiElimina
  16. Ma che belli e che buoni!! Con i funghetti e i ceci poi sono perfetti per un vero confort food! :) un abbraccio carissima!

    RispondiElimina
  17. Ottima questa ricetta! Gustosa, saporita e ricca è perfetta per questa stagione!

    RispondiElimina
  18. E' quel tocco in più che ti rende speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così mi fai arrossire cara...grazie davvero:)

      Elimina
  19. ciao Letizia...è un piacere conoscerti e partecipare al tuo contest, mi son anche aggiunta ai followers :) ieri pomeriggio neanche a farlo apposta ho comprato il semolino per provare questa ricetta, che non ho mai mangiato ma mi ha sempre incuriosita! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara ti ringrazio di esserti unita in primo luogo sperando che le mie proposte possano piacerti....

      Ti auguro una buona giornata

      Elimina
  20. Una cena cosi tesoro mette d'accordo proprio tutti,sono meravigliosamente gustosi i tuoi gnocchi!!bacioni,imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te che ingolosisci mezzo mondo è un grande onore ;-)

      Un bacio e buon week end

      Elimina
  21. gli gnocchi alla romana sono una vera delizia!cena perfetta :-)

    RispondiElimina
  22. Li faceva sempre mia nonna e io li adoro, poi con il tuo sughetto sembrano ancora meglio =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nonne la sanno lunga e son sempre troppo forti :)

      Un bacio egrazie di essere passata a trovarmi

      Elimina
  23. Che meraviglia questi gnocchi alla romana...mia madre li ha fatti per un certo periodo, poi basta...chissà perchè, a me piacevano tantissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà perchè vanno a fittonate...pure la mia faceva dei piatti divini e poi a smesso!

      Un bacione

      Elimina
  24. ma quanto saranno buoniiii adoro questa ricettaaaaaaa

    RispondiElimina
  25. L'aggiunta dei ceci e funghi all'ultimo minuto non stona affatto! Perfetta la definizione di tuo marito:)!
    Buon pomeriggio!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cadeva proprio a fagiolo ;-)

      un abbraccio

      Elimina
  26. Che delizia, anche io come tuo marito li preferisco in versione baita di montagna, più rustici e saporiti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sà che siamo in molti a preferire la "baita montanara" ;-)

      Buon week end

      Elimina
  27. da brava romana....non li ho mai fatti! segno la tua ricetta , perfetta! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è arrivato il momento di farli ;-)

      Un bacione

      Elimina
  28. @ Silvia, Maria, Catrina, Mirty, Benedetta, Claudia, Ros, Giovanna - quanto mi piacerebbe invitarvi tutte a pranzo facendovi una valanga di gnocchi semolosi ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento