Casatiello glassato alle fragole e bacche di goij


Una torta tipica pasquale. Una glassa dolce e bianca come la neve. Delle fragole che fanno subito bella stagione, pic-nic all'aperto e voglia di sole. Insomma la tradizione che va a spasso con la primavera... o questa almeno era la mia idea :)


Per il contest gioioso del blog Dolcemente inventando.

http://www.dolcementeinventando.com/2015/02/3-anni-di-blog-un-piccolo-contest-per.html?m=1



280 g di farina autolievitante
200 ml di panna fresca
120 g di zucchero di canna fine
3 uova
1 bicchierino di liquore Strega (facoltativo se avete dei bimbi)
2 pugnetti di bacche di goij ammorbidite nell'acqua tiepida (e strizzate bene)
scorza e succo di un limone bio

250 g di zucchero a velo
succo di limone
fragole e bacche di goij

Montate le uova con lo zucchero di canna con l'aiuto di fruste elettriche fino ad ottenere un composto leggero e chiaro. Unite la panna senza montarla ed il liquore, oltre alla scorza grattugiata del limone; mescolate dal basso verso l'alto per amalgamare gli ingredienti. Unite, a questo punto, la farina setacciata ed incorporatela sempre mescolando dal basso verso l'alto per evitare di smontare il composto. Per ultimo unite all'impasto le bacche di goij rinvenute nell'acqua e poi strizzate. Versate l'impasto per il casatiello in uno stampo col buco centrale di 24 cm di diametro. Infornate a 180°C per 35-40 minuti; verificate comunque la cottura con uno stecchino.  Sfornate il casatiello e lasciatelo freddare leggermente prima di sformarlo.

Per la glassa, aggiungere 2 cucchiai di succo di limone e mescolare energicamente con lo zucchero a velo in un recipiente. Eventualmente lentamente aggiungere una goccia alla volta, fino ad ottenere uno spessore  (consistenza colabile) desiderato. Coprite il dolce con la glassa, decoratelo con le fragole, precedentemente lavate e tagliate a spicchi per simulare i petali di un fiore. Per i rametti decorate con ulteriori bacche di goij. Fate asciugare e poi tagliate a fette.

Commenti

  1. Bellissimo!!! Mette un'allegria pazzesca! Da fare assolutamente per il pranzo di questa domenica... Scommetto che durerà molto poco!:D
    Come al solito, una splendida ricetta! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio del gentile "passaggio" :)

      buon lunedì

      Elimina
  2. che delizia questa versione di casatiello dolce, è un inno alla primavera!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii.... un inno al sole eal caldo chestò aspettando dall'estate scorsa ;-)

      bacione

      Elimina
  3. Mai fatto questo casatiello ma dovrò provare prima o poi...molto primaverile il tuo!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie... e incrocio le dita ;)

      Elimina
  4. Il casatiello lo conoscevo in un'altra versione... su questo dico solo che non è giusto... non è giusto che io non possa assaggiarlo!!! Ti abbraccio e complimenti anche per le bellissime foto, meravigliose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente la tua è quella "vera"! in settimana lo rifaccio perchè è piaciuto assai... ti fò un fischio eh ;-)

      un abraccione cara

      Elimina
  5. questo non lo avevo visto,che cosa strana è fantastico mi meraviglio che mi sia sfuggito,grazie per la divina golosità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie a te di avermelo fatto sapere ;-)

      un abbraccione doppio

      Elimina

Posta un commento