Lettori fissi

Translate

27 giugno 2015

Parmigiana di zucchine alla scamorza, parmigiano e yogurt greco


Seconda proposta per il contest del Parmigiano Reggiano "4cooking", dopo questa. Amando le zucchine, come in generale le verdure, non potevo non proporre qualcosa che le vedesse protagoniste.

PR 2015

Antipasto se servito in singole coccote, o come un secondo dopo un primo possibilmente di verdura o pesce. Niente burro ne uova nella preparazione ma solo pochi e selezionati alimenti, come richiede il contest in oggetto. Pare che un piatto funzioni davvero bene, "quando non c'è niente da aggiungere, ma casomai da togliere". Eliminare quindi il superfluo, l'eccesso, la sovrabbondanza inutile e andare dritti al cuore del sapore. Insomma come giardinieri potare "gli orpelli, i rami frondosi" che fanno ombra e celano il bel panorma. Una portata concepita quindi seguendo questi dettami. Strati di zucchine appena scottate, un mix grossolano di formaggi aromatizzato al basilico. Schizzi di yogurt greco (o panna vegetale) sale, pepe e olio.  Nulla di più, nulla di meno.


Quel che ne esce è un piatto cremoso, avvolgente ma leggero, da consumare sia caldo, che stiepidito e persino freddo. Il gusto ne rimane inalterato e piace anche ai bimbi. Sperimentato sul "campo"... volevo dire sul tavolo della mia cucina ;-)

Ingredienti per una teglia media
4 zucchine
170 g di yogurt greco al naturale
160 g di scamorza affumicata a cubetti
120 g di parmigiano grattugiato (stagionatura 24 mesi)

olio - sale - pepe - foglie di basilico fresco

Pulire le zucchine e ricavare dei filini fini che scotterete per pochi minuti in acqua bollente salata. Scolarle e farle asciugare su di un canovaccio. Nel frattempo con un mixer creare un trito con la scamorza, il parmigiano, olio, sale, pepe e basilico fresco. In un piatto lavorare lo yogurt per qualche secondo per ammorbidirlo e renderlo spumoso. Prendere una pirofila da forno, oliarla leggermente e cominciare con zucchine, uno strato tritato grossolanamente di formaggi aromatizzati al basilico e dei cucchiai di yogurt greco. Rifare i successivi strati nel medesimo ordine fino ad esaurimento degli ingredienti. Infornare a 200° per una ventina di minuti, modalità statica, fino a quando si sarà creata una leggera crosticina sulla superficie. Lasciare stiepidire leggermente e decorare con foglie di basilico fresco, pepe e un filino d'olio a crudo. Portare in tavola direttamente nella pirofila di cottura.