Polpo alla Luciana: una tradizione da non scordare

polpo alla luciana con salsa di pomodoro, aglio e peperoncino

Il polpo alla luciana e’ una tra le ricette più diffuse a base di pesce di Napoli. Il nome deriva dal borgo di S. Lucia, uno dei quartieri più antichi e caratteristici, conosciuto (in passato) per essere una zona di pescatori chiamati appunto i luciani.

E girovagando per la rete mi sono imbattuta in questo detto dalla verità culinaria talmente giusta che non ho potuto non aggiungerla come giusto completamento al piatto:
" 'O purpo se coce int' all'acqua soja" ovvero  "Il polpo si cuoce nella sua acqua"
polpo alla luciana con salsa di pomodoro, aglio e peperoncino


1 polpo medio-grosso - 300 gr di passata di pomodoro - 2 spicchi d'aglio tagliati fini - 1 peperoncino spezzato - olio extravergine d'oliva - 8 bacche di ginepro schiacchiate leggermente
Lavate bene il polpo sotto l’acqua corrente, poi mettetelo  a testa in giù in un ampio tegame. Versare la passata di pomodoro insieme all’olio, al peperoncino tagliato a pezzetti, gli spicchio d’aglio e le bacche di ginepro. Mettete il coperchio e cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti, senza mai rimestare col mestolo. Adagiate il vostro polpo in un bel vassoio con dei crostini di pane abbrustolito, oppure potreste usare il sughetto per condirci della pasta. Di formato grosso, tipo spaghettoni per intedersi.

Commenti

  1. che meraviglia! non conoscevo questa ricetta, da provare, ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora vai cara. Poi però fammi rapporto ok :)

      Elimina
  2. io non sono nata a Napoli, ma i miei sono originari di lì e mia madre lo dice sempre che "'O purpo se coce int' all'acqua soja" :o)
    Cmq a me piace moltissimo e soprattutto mi piace bagnare il pane nel sughetto mmmmmmhhh

    RispondiElimina
  3. mi correggo: mi piace azzuppà 'o pane dint 'o sugo ;o)
    si scriverà così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che forte che sei...un abbraccio :)

      Elimina
  4. brava tu a ricordarci questa tradizione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. almeno ci provo (qualche volta) a ricordarmi di come è importanete e gustosa la tradizione, invece di rincorrere piatti sempre nuovi :)

      un abbraccio stretto

      Elimina
  5. Il polpo mi piace tantissimo ma in questo modo non l’ho mai preparato. però la scoperto che “se coce int' all'acqua soja" è stata una mano santa. Resta tenerissimo. Quanto mi piace quel sughetto...anche per la pasta :) Un bacione, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero il prossimo finisce dritto dritto in uno spaghettino :)

      Bacio e buona giornata

      Elimina
  6. Mmmm...che bontà!!!
    Mi piace questa ricetta sugosa!!! Io opterei per farci una bella scarpetta con tutto quel sughetto!!!
    Un bacio, ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma una "scarpettona" n° 43/45... che dici può bastare?

      serena giornata

      Elimina
  7. Quindi lo cuoci a "secco" e rimane morbido?! particolare! Certo che la cucina napoletana è veramente buona!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A secco, nel senso che non aggiungo acqua, ma SOLO la passata di pomodoro, più quella che rilascia il polpo in cottura. E un'altra cosa il coperchio della pentola non và MAI alzato durante tutta la cottura, per preservare la morbidezza finale :)

      Un bacione cara

      Elimina
  8. non conoscevo questa ricetta! la scarpetta è d'obbligo!! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzi...la scarpettona ;-)

      bacione

      Elimina
  9. mi scarico di sicuro la ricetta, con il pomodoro non l'ho mai mangiato e sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara e poi fammi sapere le tue opinioni...ci tengo :)

      Elimina
  10. Tesoro da napoletana la conosco e come se non la conosco questa ricetta e anche la frase mitica del polpo che si cuoce nell'acqua sua la dice sempre mio padre quando prepara questa delizosa e saporita ricetta:DD!
    Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...era sicurissima che TU la conoscevi bene ;-)

      Un abbraccio cara e buona giornata

      Elimina
  11. Che poi sembra una ricetta così semplice e in realtà se sgarri ti viene un brodetto insapore....soprattutto se affidi la cottura a mia mamma!!! grrrr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma magari se lo prepari tu le cose cambiano ;-)

      Un saluto affettuoso

      Elimina
  12. Stupenda ricetta, dev'essere buonissimo questo polpo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una ricetta che non fà mai fallire, vien sempre bene! persino a me perciò figurati ;-)

      un bacio e buona giornata

      Elimina
  13. Grazie per i *cenni storici*: arricchirsi, qualunque campo sia, è sempre bellissimo.
    Una domanda: più o meno quanto sarà stato di peso il polpo?

    wenny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa ho dimenticato di mettere il peso, più o meno intorno a un kilo :)

      Bacio

      Elimina
  14. Hi! happy days!:) Loves from Turkey!;)

    www.LensMarket.Com

    RispondiElimina
  15. Ci credi che non ho mai cotto il polpo?! E di metodi di cottura ce ne sono veramente molti.
    Questo tua ricetta non mi è nuova per ingredienti, ma come "tecnica" si. Sarebbe da provare perchè il polpo non l'ho mai cucinato, ma lo adoro! E con questa zuppetta credo che sia il massimo! Un bacione e buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero non ti sei mai confrontata con la cottura del polpo...una sperimentatrice come te???? Allora prova questa ricetta ti viene bene già al "primo colpo" ;-)

      Elimina
  16. Ciao cara!!
    Finalmente sono tornata! E.. quante novità!!
    Vestitino nuovo, contest..sei partita alla grande!Per il contest posso dirti che sono ancora senza esperienza, ma potrei farcela!^_^
    Il vestitino mi piace molto, lo stesso questo polpo..godurioso!
    Buon weekend cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che piacere cara..spero che tu possa partecipare al contest, ne sarei davvero felice :)

      un abbraccio e buona giornata

      Elimina
  17. Non conoscevo questa né tantomeno la storia e il detto, bellissimi!.

    ...mmmmh che appetito, con quel sughetto, chissà che pasta magnifica! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni volta sono indecisa se mangiarlo così o in una pasta .....

      Baciotto e grazie della visita

      Elimina
  18. *questa ricetta (ovviamente) ...
    :)

    RispondiElimina
  19. Un capolavoro indiscusso, grazie per averlo riproposto!

    RispondiElimina
  20. buoni i polipetti alla luciana!un classico della nostra cucina! il detto legato al piatto si usa per indicare quando qualcuno continua a fare errori e senza ascoltare consigli altrui prima o poi si "cuocerà" con i suoi stessi errori.. :) ciaooo ho prelevato banner mi era sfuggito!

    RispondiElimina
  21. Questa preparazione con questa cottura è sempre un successone.. ottima proposta! Baci

    RispondiElimina
  22. @ Stefy, Vicky, Sara - grazie tante care, vi auguro una buona giornata

    RispondiElimina
  23. Ciao cara, da buona napoletana il polipo alla Luciana l'ho faccio spesso mi piace molto con gli spaghetti, al posto delle bacche di ginepro metto olive nere e capperi, proverò anche la tua versione che mi incuriosisce molto, complimenti per il piatto e per il contest....Buon fine settimana, baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed io proverò la tua versione con olive nere e capperi ;-)

      Buona serata

      Elimina
  24. il detto è prettamente barese ed è una delle espressioni più spiccate della baresità!!!
    Oltre a "la mort d puro jè la cipooodd" (la morte del polpo è la cipolla, inteso come accostamento culinario, ma per alcuni doveva anche essere il metodo per liberarsi della "piovra" mafiosa! ahahaahahahahahah
    Uno dei miei piatti preferiti!!!!
    che acquolina!!!

    Il mio fidanzato mi suggerisce un altro detto barese legato al polpo ma più triviale: la donna è come il polpo, più la sbatti e più si intenerisce!!! ahahahahahahahahah
    scusa per il momento da bar di caracas ma mi serviva come completezza di informazioni!!!

    un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  25. Contenta che incontri i tuoi gusti...mi hai fatto morire dal ridere con il "momento da bar di caracas"....

    Un abbraccio e ti aspetto al contest ;-)

    RispondiElimina
  26. Questa ricetta per cucinare il polpo non la conoscevo..mi ispira moltissimo..segno e faccio :))
    Bacio...

    RispondiElimina

Posta un commento