"Panzerotti" verdi, che si credono dei ravioli :)

ravioli di bietola, ripieni di ricotta, uvetta sultanina, zenero fresco e scorza di limone

Prima gli "squali", poi i finti ravioli. Vabbè allora il mio problema con le "forme" stà diventando serio. Ma andiamo con ordine.
Il mio babbo li sà fare a meraviglia, ma adesso purtroppo gli manca sia la voglia che il tempo. Così oggi ci ho provato io, pur essendo consapevole della mia  mancanza sia di esperienza che di macchinetta per tirare la pasta. Ma in fondo ogni tanto un pò di sana pazzia.... e così via a impastare perchè credo proprio che la nostra cara Sonia si meriti tutto ciò. Troppo bello il suo contest  ed io per questa seconda parte "fresca" porto in dono dei panzerotti, che hanno la vanità di considerarsi dei ravioli (ma pensa te ;-) ecologici ed ecompatibili nell'animo. Di bietole, appunto.

Sulla forma chiudiamo tutti un "ocio", anzi due che è meglio, ma sul fronte sapore niente da ridire. La pasta risulta "cedevole" grazie alla verdura che và a finire nell'impasto e per quanto riguarda il ripieno quello che immediatamente salta al palato è l'uvetta e sinceramente non mi dispiace affatto.

ravioli di bietola, ripieni di ricotta, uvetta sultanina, zenero fresco e scorza di limone

Man mano che si và avanti però si percepisce anche una nota fresca, leggermente speziata che lascia un buon sapore in bocca. Grazie al basilico, scorza di limone e zenzero fresco grattugiato.  Il tutto tenuto assieme dalla ricotta fresca.

Alla prossima :)

ravioli di bietola, ripieni di ricotta, uvetta sultanina, zenero fresco e scorza di limone

per l'impasto: 500 gr di farina - 3 uova - 2 tazze da tè di bietola lessata, strizzata e tritata - sale

per il ripieno: 200 gr di ricotta - 50 gr di basilico - 1/2 cucchiaino di zenzero grattugiato fresco - 1/2 tazza da tè di uvetta - scorza grattugiata di un limone -  1 cucchiaio di farina - noce moscata - sale e pepe

per il condimento: patè di capperi (avanzato da questa ricetta) - scaglie di pecorino











Sulla spianatoia versare la farina e un pizziccotto di sale.Formate una fontana, sgisciatevi al centro le uova e incorporatele un pò alla volta. Unite le erbe e impastate aggiungendo altra farina, solo se neccessaria, fino ad ottenere una massa elastica e liscia che avvolgerete in un canovaccio o in pellicola trasparente. Lasciate riposare per circa una trentina di minuti a temperatura ambiente. 
Nel frattempo preparate il ripieno. Con una forchetta sbattete la ricotta con il cucchiaio di farina, l'uvetta e lo zenzero. Condite con la scorza di limone e la noce moscata. Unite poi il sale e il pepe. 
Riprendete la pasta e dividetela in più parti. Coprite la pasta che non utilizzate con un tovagliolo pulito per evitare che si secchi a contatto con l'aria. Passate più volte la pasta attraverso la trafila, partendendo dalla prima tacca, fino alla penultima. Io essendo sprovvista ho fatto con il matterello!!!!
Stendete le striscie ottenute sul piano di lavoro ben infarinato. Con un cucchiaino sistemate il ripieno equidistante lungo tutta la fascia. Sovrapponete l'altra striscia e con un anello tagliabiscotti ritagliate i ravioli. Schiacciate bene i bordi in modo che il ripieno non fuori esca in cottura.


Adagiate i panzerotti-ravioli su un vassoio infarinato. Portate ad ebollizzione abbondante acqua salata e fatevi cuocere per circa 3 minuti i ravioli. Scolateli delicatamente con la schiumarola e versateli nella zuppiera o direttamente nei piatti caldi. Condite con il patè di carciofi o con del burro fuso, magari salato e foglie di salvia.

[Ricetta ripresa dal libro "Che tempo fa in cucina" della Fabbri editore]

Commenti

  1. Questi devono essere davvero buoni!
    Ottima idea per un pranzo della domenica....

    Grazie mille!

    RispondiElimina
  2. piatto mooooolto invitante!!!!!!!!!!!bravissima!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai tiortao la sfoglia nemmeno io e so gia che farei dei diastri e per me questi panzerotti sono golosissssssssssssimi e perfetti!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. Questi panzerotti devono essere deliziosi! Bella idea davvero!

    RispondiElimina
  5. Che bella ricetta la immagino molto buona
    ciao♥

    RispondiElimina
  6. guarda non stento a credere che siano buonissimi e mi piace anche l'aggiunta dell'uvetta agrodolce e dello zenzero che aiuta la digestione.sono perfetti e a me piacciono anche esteticamente

    RispondiElimina
  7. che belli, ne vorrei proprio un piattino!

    RispondiElimina
  8. Io mi accontento della sostanza che le forme le porto tutte io. Addosso però :-DD
    Decisamente la tua cucina mi piace è originale e divertente.

    RispondiElimina
  9. Semplicemente deliziosi!! Buon fine settimana! :*

    RispondiElimina
  10. questi panzerotti son strepitosi! buonissimi. brava!

    RispondiElimina
  11. Originalissimi....belli rusticotti come piacciono a me!

    RispondiElimina
  12. Eccezionali davvero, ingredienti e abbinamenti particolari, brava! E hanno un aspetto moooolto invitante =)

    RispondiElimina
  13. ho le visioni!!!! fantastici questi panzerotti... che dici, li rifaccio!? mi sa di si ;)

    RispondiElimina
  14. ...ma il mio commento? hai la moderazione?!
    vabbé pazienza, mi ripeto: parevano Gnudi al primo momento, invece il vestitino ce l'hanno, ed anche "arlecchinato"!
    brava, mi piacciono :)

    RispondiElimina
  15. Letiziando, il tuo blog è un esplosione di colori! è un pozzo infinito di ricette, sono già dieci minuti e neanche ho finito i primi!!!
    bravissima, ti seguo con molto piacere ;)
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  16. Da svenire... e comunque un'idea meravigliosa, da sperimentare al più presto!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  17. Un abbinamento di sapori davvero da provare, mi piace tanto l'uvetta all'interno. E poi non hanno nulla che non va sono carinissimi! Buon wekend, Babi

    RispondiElimina
  18. L'importante è decisamente il sapore...e devono essere davvero strepitosi! Ps. Io comunque li trovo pure carini ;-)

    RispondiElimina
  19. non amo le forme troppo regolari, così si capisce che sono fatti a mano
    e poi il sapore deve essere ottimo! :P
    complimenti!

    RispondiElimina
  20. Sfiziosi questi panserotti:mi sembrano molto buoni! Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  21. Questi panzerotti riuniscono sapori che adoro :D

    RispondiElimina
  22. una vera prelibatezza peccato aver cenato buona serata

    RispondiElimina
  23. veramente molto belli i tuoi panzer-ravioli sia nella sfoglia che nel ripieno; anche io oggi ho postato ravioli, ma più semplici dei tuoi. Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. a me piaccioni sia che si credono ravioli sia che si credono panzerotti...so trooooooppppo buoni
    Complimenti e a presto

    RispondiElimina
  25. Ta da da dan eccomi ^_^ son tornata! Che spettacolo 'sti panzerotti, inserisco immediatamente, sei un vulcano di idee ;))
    Un bacione
    Sonia

    RispondiElimina
  26. Ciao sono lieta di comunicarti che sei tra i vincitori della sfida "Di che pasta sei" aspetto di ricevere una tua email con indirizzo per inviarti un piccolo pensierino.
    Approfitto per fare a te e a famiglia tanti cari auguri di buone feste
    Sonia

    RispondiElimina
  27. Woowwwww che bello ...mai avrei pensato che i miei rustici panzerotti potessero essere tra i vincitori.

    Un abbraccio stretto stretto cara e grazie di avermi fatto questo bel regalo di Natale ;-)

    RispondiElimina
  28. Sono strepitosi! Complimenti!

    besos!

    RispondiElimina

Posta un commento